Navigation

Sequestrato in Svizzera un quadro di Leonardo

tvsvizzera

Si tratta de "Il ritratto di Isabella d'Este"; dell'opera si erano perse le tracce da secoli

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 febbraio 2015 - 21:39

La Guardia di finanza di Pesaro in collaborazione con i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio artistico di Ancona hanno ritrovato e confiscato un quadro di Leonardo da Vinci che si trovava a Lugano.

Il sequestro del «Ritratto di Isabella d'Este» attribuito a Leonardo, eseguito dalla polizia ticinese con la partecipazione di ufficiali di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza di Pesaro e dei carabinieri, è scattato non appena gli investigatori hanno avuto la certezza che erano in corso avanzate trattative di vendita dell'opera, per un importo di circa 120 milioni di euro.

Del dipinto si erano perse le tracce «per secoli», rivelano fonti investigative.

tvsvizzera

Da notare che la bozza a carboncino di questo ritratto è esposta al Louvre a Parigi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.