Scuola e nuove tecnologie Il telefonino in classe? Qui è obbligatorio

Classe di adolescenti nella quale tutti hanno sul banco un dispositivo elettronico anziché carta e penna

Una classe del liceo di Romanshorn, Turgovia

RSI-SWI

Mentre nella maggior parte delle scuole il telefonino è considerato una distrazione, in un liceo del canton Turgovia è obbligatorio portarlo in classe. Insieme a tablet e computer portatili personali costituisce uno strumento di lavoro.

Non sono poche, le autorità scolastiche preoccupate dall'uso degli smartphone. In alcuni Paesi si vorrebbe addirittura vietare ad alunni e studenti di portarlo con sé.

Il liceo di RomanshornLink esterno ha scelto la via opposta: qui, il telefonino è sul banco. È utile per le ricerche, e insieme ad altri dispositivi sostituisce libri, bloc notes, cartelle.

"Ci sono lezioni dove si discute e si lavora in gruppo; altre da soli. Il computer non è isolamento", rassicura l'insegnante Jürg Widrig. "Amplia semplicemente le possibilità di lavoro. Ciò che conta è riflettere sul giusto uso".


Paradossalmente, non tutti gli alunni sono d'accordo. Qualcuno osserva che gli occhi soffrono l'esposizione continua agli schermi. Qualcun altro che scrivendo appunti a mano su un foglio "ci si ricorda di più".

Parole chiave