Navigation

Sentieri di fede, sentieri di pietra

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2017 - 11:34
Antonio Ferretti, Falò

Ogni anno, in 300'000, si mettono in marcia per seguire il cammino di Santiago di Compostela; 40'000 seguono la Via Francigena alla volta di Roma. I pellegrinaggi vivono un boom straordinario e anche dal Ticino sono partite centinaia di persone. Da dove viene tutta questa voglia di camminare? Risponde ad un bisogno interiore o alla speranza di perdere qualche chilo? E c’è ancora chi lo percorre per fede? 

Chi vuole andare a piedi, trova itinerari stupendi anche appena fuori dalla porta di casa in Ticino, dove ci sono migliaia di chilometri di sentieri; da quello facile e pianeggiante a quello impegnativo d’alta quota. Sono tutti ben segnalati? E chi si occupa della manutenzione? Sono adatti ai turisti di oggi? Domande a cui tenta di dare una risposta la trasmissione della Radiotelevisione svizzera Falò.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.