Navigation

Ti porto la cena a casa

Sempre più persone ordinano pranzi e cene su Internet. Non solo pizza, anche piatti raffinati. E così cambia il ruolo dei ristoranti; chi vuol stare al passo, deve arrivare fino a casa del cliente. L'approfondimento della trasmissione Falò.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 gennaio 2020 - 14:00
Katia Ranzanici, Falò RSI
Contenuto esterno


Sempre più persone ordinano pranzi e cene online. I motivi principali sono la mancanza di tempo da dedicare alla cucina, la difficoltà di conciliare gli impegni professionali dei genitori, oppure quella di combinare le attività dei figli con gli orari del resto della famiglia. 

Così le abitudini delle persone cambiano e cresce l’esigenza di consumare un pasto veloce, ad orari diversi per ogni membro di una famiglia. 

Spesso la soluzione si cerca in rete, dove basta un click per ordinare quel che si vuole; non solo pizza, ma anche piatti raffinati. E in questo modo cambia anche il ruolo dei ristoranti; chi vuol stare al passo coi tempi, deve arrivare fino a casa del cliente. E poi nascono ristoranti virtuali e chef a domicilio. Ospite in studio il presidente di GastroTicinoLink esterno Massimo Suter.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.