Salone di Ginevra L'inventiva sotto i riflettori

Primo piano di un asse del water nero su tazza bianca

Un asse del water? Sì, ma autopulente [video sotto]

RSI-SWI

Da quasi 50 anni, a Ginevra, si tiene un Salone internazionale delle invenzioni. Vediamo come, nel 1979, una signora cercava di vendere la sua trovata: l'ombrello "che non lascia scoperta l'altra spalla".

Oggi, tra gli eventi dedicati alle invenzioni e al mercato delle licenze, quello svizzero è considerato il più importante al mondo. È frequentato da industriali e finanziatori, e patrocinato -oltre che dalle autorità comunali, cantonali e federali- dall'Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale (WIPO).

Nel 1979, tuttavia, era ancora una giovane manifestazione: non era facile capire se l'inventore della bicicletta per pedalare proni, e quello del gommone che si muove pedalando supini, andassero presi sul serio o no.

Di certo, si rimaneva incantati dall'asse del water autopulente. Ma ad attirare l'attenzione dei nostri giornalisti fu un ombrello.

Il servizio dal Salone internazionale delle invenzioni di Ginevra fu trasmesso dalla Televisione svizzeraLink esterno il 19 dicembre 1979.

Fine della finestrella

Parole chiave