Navigation

Storie di stelle #4: Giorgio Faletti

Giorgio Faletti intervistato da Gerry Scotti, che presentò entrambe le stagioni di 'Storie di stelle' RSI-SWI

Il "segreto" di Giorgio Faletti è una partita di pallacanestro finita male. Dopo anni da attore e cabarettista (e in minima parte paroliere e sceneggiatore), un infortunio gli diede modo di coltivare nuove inclinazioni. Fu un momento decisivo per la sua carriera di cantautore e forse un primo passo verso quella, futura, di narratore. Un periodo rievocato in questo special custodito nelle Teche della Radiotelevisione svizzera RSI.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 giugno 2019 - 15:30
tvsvizzera.it/ri con RSI (Teche)

Quando fu ospite del varietà musicale Storie di stelleLink esterno, Giorgio Faletti non era ancora il giallista di talento e da milioni di copie vendute che ricordiamo oggi. La letteratura era semmai la disciplina artistica che aveva preso meno sul serio, con un solo libro imbastito sulle gesta del personaggio comico Vito Catozzo.

Ma allo stesso modo in cui un giorno sorprenderà critica e pubblico col primo thriller 'Io uccido' (2002), nel 1994 era stato la rivelazione di Sanremo come cantautore con 'Signor tenente', canzone che "più che nella storia della musica è entrata in quella del costume", osserva.

Fatta eccezione per pochi testi, firmati per Baldan Bembo e Dik Dik, Faletti cominciò a scrivere canzoni quando un'operazione al ginocchio lo costrinse a letto per due mesi. Ne uscì il suo primo album 'Disperato ma non serio', che comprendeva 'Ulula', da cui fu tratto un cortometraggioLink esterno premiato anche fuori dall'Italia.

Giorgio Faletti presenta la band che lo accompagna in questo special televisivo: Cristina Orsi (voce in duetto con Faletti), Walter, Ivan e Livio Cattaneo (tastiere, batteria e basso) e Silvio Peccioni (chitarra). RSI-SWI

Alla RSI, Giorgio Faletti aprì la seconda stagione di 'Storie di stelle'. Nuovo ospite fisso del varietà è un curioso e taciturno, ma sempre sorridente, ritrattista del Borneo, di nome Lawrence Lee. Ospiti della puntata sono invece Roby Facini dei Dik Dik e Ivana Spagna.

Faletti racconta tra l'altro di come uno dei suoi professori all'università lo definì "l'Arsenio Lupin della giurisprudenza": "Lei questa laurea l'ha rubata", disse. Gli promise di non farne mai uso.

L'attore e cabarettista confessa, inoltre, il suo sogno (all'epoca) irrealizzato: interpretare una parte da cattivo, "quello che quando lo fanno fuori gli spettatori fanno un sospiro di sollievo".
 

Contenuto esterno

'Storie di stelle' con Giorgio Faletti fu trasmesso dalla Radiotelevisione svizzera RSILink esterno il 15 marzo del 1996.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.