Madre uzbeka, padre italiano Ritratto di una famiglia convertita all'Islam


Una famiglia italiana, residente a Lugano, che diversi anni fa ha deciso di convertirsi all’Islam. È il ritratto proposto dalla Radiotelevisione svizzera RSI come ultima puntata di una serie dedicata alle donne musulmane e ai loro percorsi di integrazione.

Il perno di questa storia è proprio Firuza, moglie e mamma. Di origine uzbeka, è medico e lavora come radiologa a Svitto. 

Marino, italiano, fa l'informatico e viaggia spesso. Si alternano quindi nella gestione della famiglia e dei tre figli Ilias, Rayàn e Madina.

Dà loro una mano Federico, 21 anni, nato da una precedente relazione di Marino.

Marino e Federico, da cattolici, si sono convertiti alla fede islamica. Federico aveva 12 anni. E i precetti islamici osservati in famiglia valgono, almeno per ora, anche per i figli più piccoli.

La prima puntata della serie del TG
La secondaLink esterno

Parole chiave