Navigation

Loris & Cal

tvsvizzera

Un partenopeo sorrentino e un ticinese di Robasacco alle prese con la chat

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2014 - 15:12

di Corrado Mordasini

L'autore

tvsvizzera

Corrado Mordasini è nato ad Ascona (Svizzera) nel 1966. Nessuno credeva, nonostante il talento precoce, che sarebbe riuscito a guadagnarsi da vivere facendo i disegnini. Nonostante gli sguardi di compatimento dei parenti, riesce nell'intento. Nel 1987 termina gli studi al Centro scolastico per le industrie artistiche di Lugano. Grafico pubblicitario, illustratore e vignettista, trascina da anni le sue stanche ossa da una rivista all'altra. Coofondatore della rivista satirica il Diavolo, dal 1991 lavora in proprio nello studio grafico WARP. Ha collaborato con la Televisione della Svizzera italiana, con Teleticino, col dipartimento della socialità e della sanità dello stato del cantone Ticino. Disegna per numerose testate tra cui: "il Diavolo", "La regione Ticino", "Inquilini uniti", "Area", "spendere meglio", "Cooperazione". Nel 1996, con il Diavolo, vince il premio come miglior giornale satirico dell'anno, al festival internazionale della satira a Forte dei Marmi (I) in seguito, il concorso si avvarrà della sua collaborazione per la copertina del 2001-2002.

Ha pubblicato, con sue illustrazioni: Diavolo, 3 anni all'inferno ; La collina delle Ginestre (romanzo storico), Rachis, storia di un longobardo (fumetto) Ticinogate, oggettistica di uno scandalo (instant book) Corpi, (libro di inchiesta giornalistica sulla prostituzione).

Discreto cuoco, ama il sushi, le quaglie in gelatina e il Barolo. Appassionato di lettura si perde spesso e volentieri nei suoi libri antichi. Adora la storia romana e medievale e colleziona compulsivamente ogni genere di oggetto che abbia più di 40 anni.

Cosa strana con un carattere così instabile, è sposato da vent' anni con la stessa povera donna, Annamaria. Questa proficua collaborazione frutta tre bellissimi figli: Angelo , Abe e Liliana.

Spera che tutti e tre facciano i muratori. Un lavoro di certo più stabile e remunerato del suo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.