Navigation

Generazioni che passano sui Navigli di Milano

RSI-SWI

Viaggio nel tempo in una delle zone più iconiche e discusse della metropoli lombarda dopo l'uscita dal confinamento sanitario.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 luglio 2020 - 17:14
Marco Todarello, Rsinews

Milano è ritornata a vivere e, all'indomani della fine del lockdown, quando sono stati riaperti bar, ristoranti e locali notturni, in alcune zone della città si è vista una scarsa disciplina sul rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid, con assembramenti di persone e talvolta con mascherine non indossate correttamente.

Contenuto esterno

Nel mirino del sindaco Beppe Sala, che in un messaggio video è apparso infuriato, è finita soprattutto la zona dei NavigliLink esterno, storico quartiere della città oggi famoso per i bar alla moda, il passeggio e il rito dell’aperitivo, ma che fino a quarant'anni fa era la casa di artisti, poeti e cantastorie.

Così, questa uscita dal lockdown, è diventata lo spunto per un viaggio attraverso due generazioni e due modi diversi vivere e amare il Naviglio PaveseLink esterno e il Naviglio GrandeLink esterno che, realizzato alla fine del XIII secolo, fu il primo canale navigabile d'Europa.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?