Navigation

Un po' di sollievo per vecchi e nuovi poveri

Contenuto esterno

La crisi innescata dal coronavirus è sanitaria, economica e sociale. Per farvi fronte, da un mese nella capitale italiana Roma una rete di volontari legati alla ONG Emergency distribuisce ogni settimana dei pacchi con alimenti e articoli per l'igiene personale.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2020 - 22:05
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 25.07.2020)

"Cerchiamo non soltanto di aiutare le persone sul piano dell’emergenza ma anche di restituire un minimo di dignità", spiega il volontario Pietro Protasi, mentre mostra alla telecamera il contenuto. I volontari caricano i pacchi sulle proprie auto e le distribuiscono in diversi quartieri della città. "Oggi andiamo da 9 famiglie", spiega Federica Teodori; "famiglie che da un giorno all’altro si sono trovate senza soldi".

Il reportage ci mostra uno spaccato dei beneficiari: una madre sola con un bambino di due anni e una famiglia con tre bambini in cui entrambi i genitori sono rimasti senza lavoro. Ma ci sono anche i cosiddetti nuovi poveri: persone che non avevano mai vissuto situazioni di difficoltà e, in poche settimane, si trovano a non poter comprare generi alimentari.


Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.