Coronavirus e case di riposo Anziani meno soli con i parlatori anti-Covid

Una casa di riposo di Locarno sta approntando con l'aiuto della Protezione civile due locali speciali nei quali gli ospiti potranno ricevere visite dei parenti senza esporsi al rischio di contagio. Punti di incontro che allevieranno quello che per tanti anziani è il maggior peso della pandemia di coronavirus: l'isolamento e la distanza dai propri cari.

Tre uomini in abiti da lavoro, con maglietta arancione, montano pannelli di separazione in una stanza.

La Protezione civile al lavoro.

RSI-SWI

Le telecamere della RSI mostrano le stanze ancora in allestimento: a lavori ultimati, solo una sottile parete in plexiglas separerà gli ospiti dell'Istituto per anziani San Carlo dai visitatori. Una barriera che, attraverso un ambiente caldo e accogliente, si cercherà di rendere impercettibile.
  
Apparecchi telefonici faciliteranno la conversazione.


Parole chiave