Navigation

Il turismo svizzero ai tempi del Covid

Contenuto esterno

Le nuove cifre sui pernottamenti hanno confermato un recupero del settore turistico elvetico tra giugno e settembre, in particolare grazie al mercato interno. In molti hanno rinunciato a trascorrere le ferie all’estero e questo ha aiutato la ripresa dopo le chiusure forzate di primavera. In alcuni cantoni, in particolare in Romandia ed in Ticino, il settore turistico è stato anche aiutato dall'iniezione di denaro pubblico. Ma con quale impatto? E cosa aspettarsi per la stagione invernale alle porte?

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 ottobre 2020 - 10:00
Tempi moderni, RSI

Sono le domande a cui cerca di dare una risposta questa puntata della trasmissione Tempi Moderni. Ospite in studio il responsabile dell’Osservatorio sul turismo dell’Università della Svizzera italiana, Stefano Scagnolari.




Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.