Navigation

Cartoni illustrati al posto dei pannelli in plexiglas

Una delle creazioni messe all'asta. RTS-SWI

Tra gli articoli diventati d'uso comune durante la pandemia di coronavirus ci sono le pareti divisorie utilizzate ad esempio nei ristoranti. Quelle più diffuse sono in plexiglas, ma laddove non serva la trasparenza -e anzi sia piacevole in po' discrezione- si può essere anche creativi, come dimostra una start-up lucernese.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2020 - 11:30
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 13.08.2020)

Specializzata in pannelli divisori in cartone riciclato, l'azienda ha invitato alcuni artisti locali a decorarli.

Micha Blaser al lavoro. RSI-SWI

È anche un modo per aiutare una delle categorie toccate dalla crisi del Covid: le creazioni sono state messe all'asta su Internet.

"Per noi era chiaro sin dall'inizio. Tutto ciò che si guadagnerà con questo progetto andrà direttamente agli artisti", spiega Walter Küpfer di Recycle Wall, azienda per la quale la ricaduta è d'immagine. Quanto ai partecipanti, "non sappiamo ancora se l'azione porterà a un sostegno finanziario interessante, ma l'obiettivo principale è di dare loro visibilità".

"L'ho trovata una iniziativa simpatica", commenta per ora l'artista Micha Blaser, che ha deciso di puntare su motivi in bianco e nero.

Venerdì, oltre che su Internet, le pareti divisorie decorate saranno esposte al pubblico all'Hotel Schweizerhof di Lucerna.
 


Contenuto esterno
Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.