Navigation

1. agosto, festa nazionale svizzera

Newstracks, i commenti musicali di Luigi Giuliano Ceccarelli

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 novembre 2015 - 14:35

Il 1. agosto del 1291 venne pronunciato, sul famoso praticello del Rütli, il giuramento di alleanza (Patto eterno confederale), tra le comunità di UriLink esterno, SvittoLink esterno e UntervaldoLink esterno che divennero così i primi 3 cantoni svizzeri. Da quel seme germogliò, con l'adesione via via degli altri cantoni, la Confederazione Elvetica.

In quest'occasione, l'inno nazionale svizzero (proprio in questo periodo al centro di un concorso per una rivisitazione in chiave moderna) viene reinterpretato intersecandolo con una composizione di Gioacchino Rossini dedicata al mito svizzero più famoso: quello di Guglielmo Tell.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.