Navigation

Salah estradato in Francia

Per il suo legale belga il terrorista "ha l'intelligenza di un posacenere vuoto"

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 aprile 2016 - 22:22

Salah Abdeslam, il terrorista sopravvissuto alle stragi di Parigi di novembre, è stato estradato in Francia, dove è già stato formalmente incriminato per "assassinio di stampo terroristico". Giunto a Parigi in elicottero Salah è stato subito interrogato dagli inquirenti al palazzo di giustizia della capitale.

Successivamente il jihadista è stato trasferito in una cella d'isolamento nel penitenziario di Fleury-Mérogis, dove viene tenuto sotto sorveglianza giorno e notte. Intanto hanno suscitato scalpore le dichiarazioni del suo legale belga Sven Mary secondo cui Salah Abdeslam sarebbe "un imbecille che proviene dagli ambienti della piccola criminalità", con "l'intelligenza di un posacenere vuoto", le cui uniche vaghe conoscenze del Corano le avrebbe raccolte su siti internet.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.