Navigation

Roaming, le tariffe si adegueranno a quelle UE

keystone

Il capo delle finanze di Swisscom ribadisce anche che l'azienda elvetica si terrà stretta l'italiana Fastweb

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 luglio 2014 - 14:55

Fra 3-5 anni utilizzare un cellulare nell'UE costerà tanto quanto in Svizzera: lo prevede il responsabile delle finanze di Swisscom, Mario Rossi, che in un'intervista all'agenzia finanziaria Awp ribadisce l'intenzione del gruppo di non vendere la controllata italiana Fastweb.

Swisscom sta abbassando da tempo i prezzi del roaming, negli ultimi due anni in modo massiccio. «I prezzi continueranno a scendere. Noi soffriremo meno dei nostri due concorrenti (Sunrise e Orange), che realizzano una quota maggiore del loro fatturato con il roaming».

Per quanto riguarda Fastweb, «intendiamo svilupparla da soli», puntualizza il CFO. Nella Penisola Fastweb ha una funzione analoga a quella di Upc Cablecom in Svizzera, che offre una rete alternativa e in tal modo realizza utili.

Red.MM/ATS/Swing

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.