zurigo Infermiere in piazza per migliori condizioni di lavoro

Mobilitazione di infermiere a Zurigp
Keystone / Alexandra Wey

Il personale sanitario ha manifestato a Zurigo per reclamare migliori condizioni di lavoro.

Terminata la fase delle acclamazioni e degli applausi per gli infermieri, tornati sotto pressione a causa della nuova vorticosa ondata pandemica, si tratta di fare i conti con la difficile realtà.

Sovraccarico di lavoro, turni massacranti ed estensione degli orari sono la prospettiva concreta che attende gli impiegati del settore sanitario per le prossime settimane.

Per reclamare condizioni di lavoro accettabili è stata promossa un'azione di protesta nel pomeriggio all'esterno dell'ospedale universitario di Zurigo.

Circa cinquecento dipendenti hanno formato una lunga catena umana, rispettosa delle norme anti-covid (distanziamento sociale e uso delle mascherine), in direzione del vicino dipartimento cantonale della sanità.

Tra le rivendicazioni espresse dl personale infermieristico la revisione del sistema salariale e orari di lavoro compatibili con le esigenze familiari.

Nel corso della "settimana d'azione per il personale sanitario", indetta dal sindacato dei dipendenti pubblici sono previste altre mobilitazioni che si concluderanno con la manifestazione di sabato a Berna.

Il servizio del TG:

tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 29.20.2020)

Parole chiave