Mobilità urbana Si vota per interrare la tangenziale a Zurigo

Domenica 9 febbraio, i cittadini del canton Zurigo decideranno se interrare una delle strade più trafficate e inquinate della Svizzera. Il progetto sottoposto a votazione popolare prevede di spostare in galleria il traffico veicolare della Rosengartenstrasse, che attraversa il quartiere di Wipkingen, e lasciare in superficie due nuove linee del tram. Un'operazione da un miliardo di franchi.

LA strada in questione vista dall alto al crepuscolo in un giorno plumbeo.

Un quartiere diviso "provvisoriamente" 40 anni fa.

© Keystone / Gaetan Bally

La Rosengartenstrasse è stata fino agli anni Settanta una strada di Paese. Trasformata provvisoriamente in un segmento della tangenziale, lo è rimasta fino a oggi. Vi transita ogni giorno il triplo di veicoli di quanti non ne passino, in media, al San Gottardo.

Se il progettoLink esterno sarà approvato, le auto percorreranno un tunnel di 2 chilometri e 300 metri, mentre nel quartiere correranno due nuove linee del tram.

Ma non a tutti questa prospettiva piace: in primis, a causa del grande e duraturo cantiere che comporta. 

La sostengono, invece, il Cantone, il Municipio di Zurigo e varie associazioni: "Le nuove linee del tram", osserva il presidente della comunità di interessi trasporti pubblici Peter Anderegg, "serviranno anche per decongestionare la zona della stazione centrale".

Analogamente a quel che accade a Lucerna, dove a opporsi al progetto di metropolitana tra lo svincolo autostradale e il centro sono gli ambientalisti e la sinistra, anche qui sono i Verdi a criticare un progetto che definiscono costoso e inefficace [cfr. video sopra].

Il tunnel attirerà più traffico in città, dicono, e per costruirlo si sacrificheranno spazi verdi e abitazioni.

Parole chiave