Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Zurigo, al via cantiere della circonvallazione nord

È uno dei tratti autostradali più trafficati in Svizzera; l'allargamento costerà un miliardo e mezzo e impegnerà fino al 2025

Alla presenza della ministra dei trasporti Doris Leuthard, è stato dato il via lunedì ai lavori di allargamento della circonvallazione nord di Zurigo, uno dei tratti autostradali più trafficati in Svizzera, un collo di bottiglia di 10 chilometri in cui intasamenti e incidenti sono all'ordine del giorno.

Un progetto da un miliardo e mezzo di franchi per lavori che dureranno fino al 2025.

Limmattaler Kreuz, diramazione di Zurigo nord, tunnel del Gubrist. Parole che suonano familiari anche a chi non abita nella regione di Zurigo ma ascolta le notizie sul traffico. Sono spesso sinonimo di intasamenti, lunghe code, incidenti.

Oggi, lunedì, l'inizio dei lavori per ampliare la circonvallazione nord, sotto la supervisione dell'Ufficio federale delle strade.

Elemento centrale del progetto è la costruzione di una terza terza canna al Gubrist, tunnel lungo tre chilometri, e l'allargamento della circonvallazione nord da quattro a sei corsie. Il processo di pianificazione, permessi, ricorsi è durato 15 anni.

Secondo la ministra dei trasporti, si tratta di un'opera fondamentale per tutta la rete stradale elvetica. L'ampliamento della circonvallazione nord, sostengono le autorità politiche, va fatto per garantire la fluidità del traffico e anche per migliorare la qualità di vita nei comuni dell'agglomerato di Zurigo.

Anche altri tratti autostradali in Svizzera presentano problemi cronici di congestionamento, ha sottolineato Leuthard, che invita il parlamento ad approvare il progetto di finanziamento a lungo termine delle strade. Il Consiglio nazionale ne discuterà la settimana prossima.

×