Navigation

Würenlingen, l'assassino era in cura

L’uomo che sabato sera ha ucciso quattro persone prima di togliersi la vita era stato ricoverato in una clinica psichiatrica fino a pochi giorni prima della strage.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 maggio 2015 - 21:47

Dopo le "novità sul dramma di Würenlingen" Link esternoè emerso che l'uomo che sabato sera ha ucciso quattro persone prima di togliersi la vita era stato ricoverato in marzo in una clinica psichiatrica, da dove era stato dimesso qualche giorno prima di commettere la strage.

Lo ha reso noto la polizia di Svitto, che sta collaborando alle indagini, secondo la quale nei confronti del 36enne era stato ordinato un ricovero "a scopo di assistenza". Un ricovero che solitamente dura sei settimane, ma che nel caso in questione è stato più breve.

Le forze dell'ordine hanno confermato che l'omicida-suicida risiedeva a Reichenburg (Canton Svitto) ed era un cittadino turco, che aveva ottenuto la nazionalità svizzera nel 2004.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.