Navigation

Winterthur, arrestato mente di una cellula islamista

L'uomo, di origini italiane, da tempo si trova nel mirino degli inquirenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 giugno 2016 - 13:16

Un 21enne di Ginevra è stato fermato lo scorso 8 giugno all'aeroporto di Zurigo, mentre rientrava dalla Turchia. Il giovane è sospettato di legami con il terrorismo islamico. Lo rivela la Tribune de Genève.

Intervistato dal quotidiano romando, il portavoce del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) André Marty ha confermato la notizia, precisando anche che contro l'uomo, attualmente detenuto, è stato aperto un procedimento penale.

Un altro individuo sospettato di legami con il radicalismo islamico è stato invece fermato nella Svizzera germanofona su richiesta del MPC. Lo riferisce SRFLink esterno, precisando che l'uomo è di Winterthur e che è in detenzione preventiva a Berna

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.