Navigation

Valanghe, 17 morti quest'inverno sulle Alpi svizzere

Meno vittime del solito, secondo quanto emerge dal bilancio stagionale dell'istituto federale che studia il fenomeno

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 aprile 2014 - 22:19

Il resoconto pubblicato oggi dall'Istituto federale per lo studio delle valanghe rivela che lo scorso inverno è stato meno pericoloso del solito, ma il rischio di slavine si è prolungato per parecchi mesi. Da novembre 17 persone sono morte e altre 17 sono rimaste ferite sotto la neve. Sono sicuramente molte ma il dato è comunque inferiore alla media pluriennale è questa, per gli esperti, è una nota positiva.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.