Navigation

Una raccolta firme per accogliere 50 mila rifugiati

I sindacati e alcune personalità svizzere invitano il Consiglio federale a rispondere alla grave emergenza umanitaria causata dalla crisi migratoria

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2016 - 22:55

Se da una parte ci sono paesi che non riescono piu a gestire l'altissimo afflusso di migranti, ce ne sono altri che potrebbero fare di più. Ne sono convinti i sindacati svizzeri che, insieme a un gruppo di personalità elvetiche, hanno invitato sabato il Consiglio federale ad accogliere al più presto 50 mila rifugiati.

L'obiettivo degli autori di questa sorta di manifesto è quello di raccogliere rapidamente migliaia di firme per convincere la Confederazione a rispondere alla grave emergenza umanitaria causata dalla crisi migratoria.

Fra i primi 70 firmatari dell'appello, figurano il sociologo Jean Ziegler, la consigliera nazionale socialista Yvonne Feri e il consigliere agli stati ecologista Antonio Hodgers.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.