Navigation

Una faina blocca il CERN

Saranno necessari alcuni giorni di lavoro per rimettere tutto in funzione keystone

L'animale si è intrufolato nell'acceleratore di particelle causando un cortocircuito

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 aprile 2016 - 20:49

Il più grande acceleratore di particelle al mondo, il Large hadron collider (LHC) del CERN, è stato messo in scacco da una faina che si è intrufolata all'interno del complesso scientifico alla frontiera tra Svizzera e Francia, causando un cortocircuito costato la vita all'animale.

Un enorme trasformatore è rimasto danneggiato nell'incidente avvenuto venerdì e le operazioni di riparazione andranno avanti per alcuni giorni, come affermato dal portavoce del CERN alla BBC.

L'acceleratore di particelle era stato riattivato nel 2015 dopo una pausa di due anni per manutenzioni tecniche e un aumento della potenza del dispositivo.

AFP/sf

Questa e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.