Navigation

Un padre basta

Il tribunale federale ha negato a una coppia omosessuale la doppia paternità su un figlio concepito con l'ovulo di una donatrice anonima negli Stati uniti

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2015 - 20:26

Il Tribunale federale ha negato la doppia paternità a una coppia di uomini sangallesi registrati in unione domestica, ai quali era stata invece riconosciuta dal tribunale amministrativo. Il bambino, concepito in vitro col seme di uno dei due partner e l'ovulo di una donatrice anonima negli Stati uniti, avrà dunque per la legge svizzera un solo padre, quello biologico. Una sentenza molto attesa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.