La televisione svizzera per l’Italia

Un agente russo è stato arrestato a Berna prima della conferenza di pace

gruppo di persone
Viola Amherd e il ministro degli Esteri svizzero Ignazio Cassis (secondo da sinistra) alla conferenza sul Bürgenstock. FDFA/POOL/Pascal Lauener

Un diplomatico russo, sospettato di essere una spia del Cremlino, avrebbe tentato di acquistare armi e altre sostanze vietate in Svizzera poco prima della conferenza al Bürgenstock. Due altre persone sono indagate. Si tratterebbe di uno dei casi più gravi verificatisi in Svizzera, in un momento di forti tensioni con la Russia.

Alcune settimane prima della conferenza sull’Ucraina organizzata all’hotel Bürgenstock, le autorità svizzere hanno arrestato un presunto agente russo. L’uomo era in possesso di contatti attraverso i quali ha tentato di procurarsi armi e sostanze pericolose in diverse località della Svizzera. Il timore è che intendesse organizzare un attentato in occasione del raduno internazionale.

Considerando i rischi corsi, il caso è uno dei più gravi gestiti dai servizi segreti elvetici, hanno scritto martedì il quotidiano 24Heures e altre testate del gruppo TamediaCollegamento esterno, che hanno dato la notizia citando fonti informate. L’uomo era accreditato a Berna come diplomatico.

Il servizio del TG della RSI:

Contenuto esterno

Indagini in corso

Secondo i giornali, avrebbe lasciato il Paese su richiesta della Svizzera. Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha confermato l’esistenza di una domanda di apertura di una procedura penale.

Nell’ambito delle “prime misure di sicurezza”, l’MPC e la Polizia federale (Fedpol) hanno effettuato diverse perquisizioni in collaborazione con le polizie cantonali interessate.

Due persone indagate

L’MPC precisa che “allo stato attuale delle ricerche, non vi sono indicazioni di attentati pianificati in Svizzera”. Le indagini sono in corso nei confronti di due persone. Uno è sospettato di violare la legge sui materiali bellici e la legge sull’embargo, l’altro la legge sul controllo delle merci e la legge sull’embargo.

L’MPC ha chiesto inoltre una decisione sulla revoca dell’immunità di una terza persona, ma non conferma né smentisce ulteriori informazioni.

Attualità

presa elettrica

Altri sviluppi

Prodotti elettrici: quasi un quarto è difettoso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il 23% degli articoli elettrici controllati nel 2023 dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI presentava difetti di maggiore o minore entità.

Di più Prodotti elettrici: quasi un quarto è difettoso
L'auto è da rottamare.

Altri sviluppi

Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia

Questo contenuto è stato pubblicato al Domenica mattina nel territorio di Urnäsch (canton Argovia), un bimbo di 3 anni è rimasto intrappolato nell'automobile dei genitori finita in una scarpata per una sessantina di metri. A parte qualche taglio, il bambino è rimasto praticamente illeso.

Di più Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia
quadri

Altri sviluppi

Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle

Questo contenuto è stato pubblicato al La sindaca di Zurigo Corine Mauch critica con il senno di poi la mancanza di una visione critica sulle opere della collezione Bührle. "Avremmo dovuto reagire prima", afferma la politica del PS in un'intervista a CH Media.

Di più Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle
Shannen Doherty

Altri sviluppi

Addio Brenda!

Questo contenuto è stato pubblicato al Shannen Doherty, star di Beverly Hills 90210, è morta all'età di 53 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lo annuncia il magazine People.

Di più Addio Brenda!

Altri sviluppi

Swatch, cifre in calo nel primo semestre

Questo contenuto è stato pubblicato al Primo semestre dell'anno molto difficile per Swatch. Dopo la buona performance del 2023, la domanda di orologi si è indebolita, soprattutto in Cina, e il crollo si è fatto sentire anche nel settore della produzione.

Di più Swatch, cifre in calo nel primo semestre
L'ex presidente è stato colpito di striscio a un orecchio.

Altri sviluppi

Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito all'attentato a Donald Trump avvenuto nel corso di un comizio e nel quale l'ex presidente statunitense è stato leggermente ferito a un orecchio, la politica elvetica ha reagito. La presidente Viola Amherd si è detta "scioccata".

Di più Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera
trump dopo la sparatoria

Altri sviluppi

Pugno alzato, sangue sul volto: la foto di Donald Trump diventa iconica

Questo contenuto è stato pubblicato al Pugno alzato, rivolo di sangue sul volto, la bandiera degli Stati Uniti dietro di lui e il cielo azzurro della Pennsylvania sullo sfondo. E' già diventata iconica la fotografia condivisa su 'X' dal figlio dell'ex presidente americano, Donald Trump Jr.

Di più Pugno alzato, sangue sul volto: la foto di Donald Trump diventa iconica

Altri sviluppi

Albert Rösti si oppone all’evacuazione delle persone che vivono nelle valli

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Ministro dell'ambiente Albert Rösti è contrario al trasferimento delle persone che vivono nelle valli alpine a causa del maltempo. "Ciò equivarrebbe a privarli del loro ambiente abituale senza sapere quando e dove si verificherà la prossima catastrofe", afferma.

Di più Albert Rösti si oppone all’evacuazione delle persone che vivono nelle valli

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR