Navigation

UE e Svizzera si incontrano

La presidente della Confederazione Sommaruga ha incontrato lunedì pomeriggio Jean Claude Juncker

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 febbraio 2015 - 21:30

Un'esplicita disponibilità al dialogo e allo scambio di opinioni: è quanto si sono ripromessi nel pomeriggio di lunedì a Bruxelles il presidente della Commissione europea Jean Claude Junker e la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga.

Entrambi si sono comunque detti consapevoli della difficoltà dei futuri colloqui, perché le posizioni di UE e Svizzera sono distanti sul tema dell'immigrazione e della libera circolazione delle persone, dopo il voto lo scorso 9 febbraio.

Junker ha sottolineato che i dialoghi futuri saranno regolari e si terranno ad alto livello politico. Il margine di manovra è ridotto ma cercheremo di mettere in evidenza i punti comuni, hanno sottolineato i due presidenti, che però non hanno voluto precisare quali potranno essere gli argomenti sui quali poter trovare un compromesso. Anche per questo Junker non si è detto ottimista. Non è stata fissata la data del prossimo faccia a faccia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.