Navigation

UDC, "precedenza alle norme svizzere"

Illustrato il progetto della futura iniziativa che sarà lanciata dai democentristi

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2014 - 22:48

L'Unione democratica di centro (UDC) intende sancire a chiare lettere nella Costituzione la preminenza del diritto svizzero su quello internazionale. Per questo motivo è in vista il lancio di un'iniziativa popolare, i cui contenuti sono stati illustrati a Berna dal vicepresidente ed ex consigliere federale del partito di destra Christoph Blocher.

Il progetto messo a punto da un gruppo interno deve essere ancora ratificato dai vertici e dai delegati demo centristi. Per l'UDC la sovranità elvetica è sempre più limitata da norme internazionali, soprattutto europee e per questo motivo occorre stabilire la priorità delle disposizioni che sono espressione diretta della volontà del popolo svizzero su quelle esterne, che in caso di incompatibilità devono essere disattese e eventualmente i relativi accordi denunciati. Come dovrebbe avvenire, sottolinea l'UDC, nell'applicazione delle norme sull'espulsione degli stranieri o sui futuri contingenti di immigrati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.