Navigation

UBS pagherà 500 milioni agli Stati Uniti

Le due nuove multe garantiranno all'istituto di credito svizzero la non perseguibilità penale per le manipolazioni dei tassi di cambio e del tasso interbancario Libor

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2015 - 20:52

UBS continua a pagare multe milionarie sia per le manipolazioni sul mercato delle valute, sia per le manipolazioni del tasso interbancario Libor.

Le due sanzioni inflitte mercoledì dalla giustizia statunitense, per un totale di oltre mezzo miliardo di franchi, erano comunque previste. A pesare non è tanto il danno finanziario, quanto il danno di immagine.

Ma con questa sentenza UBS chiude definitivamente i conti con il suo passato, almeno negli Stati Uniti?

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.