Navigation

UBS nei guai in Francia

Agenti commerciali della banca si sarebbero recati per anni da ricchi clienti francesi proponendo loro di aiutarli a spostare dei capitali in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 luglio 2014 - 12:45

Nuovi guai giudiziari per UBS, indagata in Francia per riciclaggio aggravato ai fini di frode fiscale. Un'indagine legata alla vicenda - già emersa - di facoltosi clienti francesi invitati da dipendenti della banca a spostare i loro averi in svizzera nascondendoli al fisco. Una nuova accusa che potrebbe costare a UBS 1 miliado e 350 milioni di franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.