La televisione svizzera per l’Italia

Triplicate le persone disabili inserite in programmi di reinserimento professionale

Gruppo di lavoratori in un atelier professionale.
L'integrazione passa attraverso il lavoro. keystone

Le riforme cui è stata sottoposta l'Assicurazione invalidità negli ultimi 15 anni hanno consentito a un numero crescente di persone di beneficiare dei provvedimenti d'integrazione e di reinserirsi nel mondo del lavoro.

Si è ampliata la platea di individui “diversamente abili” che riescono a provvedere al proprio sostentamento: nel 2023, è salita a 55’800 la cifra delle persone che hanno partecipato ai programmi messi a punto dall’assicurazione invalidità (AI).

La pensione ultima ratio

Le riforme nel settore dell’invalidità negli ultimi 15 anni, ha sottolineato in una nota l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS), hanno rafforzato il principio dell’integrazione professionale.

+ Le assicurazioni sociali al centro dei dibattiti in Parlamento

Il diritto alla pensione – che precedentemente veniva adottato in modo generalizzato – è oggi preso in considerazione solo una volta esaurite tutte le possibilità di riabilitazione, riporta sempre il comunicato.

Secondo l’UFAS, questo approccio sta dando i suoi frutti, come testimonia il fatto che il numero di persone che partecipano a misure di riabilitazione sia triplicato dal 2008, per un totale di 56’000 beneficiari/ie.

Il servizio del TG:

Contenuto esterno

Dieci miliardi all’anno

Rispetto al 2008, i costi per questi interventi di politica sociale sono raddoppiati raggiungendo quota 886 milioni di franchi (2023). Il 68% di questa somma (ossia 602 milioni) è stato assorbito da provvedimenti di ordine professionale. Tali misure, incluse le indennità giornaliere, rappresentano il 16% delle uscite globali dell’AI che ammontano a circa 10,1 miliardi all’anno.

+ Le assicurazioni sociali in Svizzera

Delle 41’500 persone che l’anno scorso hanno concluso il percorso d’integrazione professionale, il 45% ha potuto essere assunto nel mercato del lavoro e un ulteriore 15% ha recuperato l’idoneità professionale, pur non essendo stato ancora assunto. Per circa il 38%, invece, l’integrazione lavorativa non è ancora stata possibile per varie ragioni.

Due anni prima, nel 2021, sono stati 21’000 i soggetti che hanno concluso il processo d’integrazione professionale, di cui il 55% ha potuto conseguire un reddito un anno dopo.

Le malattie psichiche sono state nel 2023 la causa dell’invalidità di metà (53%) delle persone ammesse ai provvedimenti d’integrazione (53%), seguite dalle malattie delle ossa e degli organi locomotori (16%), dalle infermità congenite (11%) e dagli infortuni (9%).

Attualità

presa elettrica

Altri sviluppi

Prodotti elettrici: quasi un quarto è difettoso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il 23% degli articoli elettrici controllati nel 2023 dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI presentava difetti di maggiore o minore entità.

Di più Prodotti elettrici: quasi un quarto è difettoso
L'auto è da rottamare.

Altri sviluppi

Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia

Questo contenuto è stato pubblicato al Domenica mattina nel territorio di Urnäsch (canton Argovia), un bimbo di 3 anni è rimasto intrappolato nell'automobile dei genitori finita in una scarpata per una sessantina di metri. A parte qualche taglio, il bambino è rimasto praticamente illeso.

Di più Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia
quadri

Altri sviluppi

Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle

Questo contenuto è stato pubblicato al La sindaca di Zurigo Corine Mauch critica con il senno di poi la mancanza di una visione critica sulle opere della collezione Bührle. "Avremmo dovuto reagire prima", afferma la politica del PS in un'intervista a CH Media.

Di più Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle
Shannen Doherty

Altri sviluppi

Addio Brenda!

Questo contenuto è stato pubblicato al Shannen Doherty, star di Beverly Hills 90210, è morta all'età di 53 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lo annuncia il magazine People.

Di più Addio Brenda!

Altri sviluppi

Swatch, cifre in calo nel primo semestre

Questo contenuto è stato pubblicato al Primo semestre dell'anno molto difficile per Swatch. Dopo la buona performance del 2023, la domanda di orologi si è indebolita, soprattutto in Cina, e il crollo si è fatto sentire anche nel settore della produzione.

Di più Swatch, cifre in calo nel primo semestre
L'ex presidente è stato colpito di striscio a un orecchio.

Altri sviluppi

Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito all'attentato a Donald Trump avvenuto nel corso di un comizio e nel quale l'ex presidente statunitense è stato leggermente ferito a un orecchio, la politica elvetica ha reagito. La presidente Viola Amherd si è detta "scioccata".

Di più Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera
trump dopo la sparatoria

Altri sviluppi

Pugno alzato, sangue sul volto: la foto di Donald Trump diventa iconica

Questo contenuto è stato pubblicato al Pugno alzato, rivolo di sangue sul volto, la bandiera degli Stati Uniti dietro di lui e il cielo azzurro della Pennsylvania sullo sfondo. E' già diventata iconica la fotografia condivisa su 'X' dal figlio dell'ex presidente americano, Donald Trump Jr.

Di più Pugno alzato, sangue sul volto: la foto di Donald Trump diventa iconica

Altri sviluppi

Albert Rösti si oppone all’evacuazione delle persone che vivono nelle valli

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Ministro dell'ambiente Albert Rösti è contrario al trasferimento delle persone che vivono nelle valli alpine a causa del maltempo. "Ciò equivarrebbe a privarli del loro ambiente abituale senza sapere quando e dove si verificherà la prossima catastrofe", afferma.

Di più Albert Rösti si oppone all’evacuazione delle persone che vivono nelle valli

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR