La televisione svizzera per l’Italia

Tornano le proteine animali come mangime negli allevamenti?

Pollame in un allevamento in Svizzera.
Al pollame si darebbero proteine suine. © Keystone / Gaetan Bally

Avviata la procedura di consultazione per reintrodurre negli allevamenti svizzeri l'utilizzo di sottoprodotti proteici animali.

Dopo oltre 20 anni di divieto, in Svizzera si vuole permettere l’uso di determinate proteine animali per l’alimentazione di animali d’allevamento. In tutto il continente Europa, la pratica era stata vietata nel 2011 nell’ambito della lotta alla mucca pazza, ha comunicato oggi il Dipartimento federale degli interni (DFI).

Il DFI ha ora “avviato la procedura di consultazione sulle relative basi legali”, si legge nel comunicato.

Poter usare proteine trasformate come alimenti per animali, precisa il DFI, favorirebbe un’agricoltura e un’economia alimentare sostenibili, dato che si potrebbero sfruttare maggiormente i ricavi della macellazione.

Proteine anche da insetti

Le autorità federali si stanno quindi adoperando per emanare una nuova ordinanza e modificarne un’altra relativa ai sottoprodotti di origine animale. Le nuove disposizioni permetterebbero la somministrazione di proteine trasformate di suini al pollame, e viceversa. Oltre a questo, laddove le modifiche proposte fossero accettate, sarà possibile utilizzare anche proteine ricavate da insetti.

La procedura di consultazione terminerà il 15 dicembre di quest’anno.

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR