Navigation

Tempesta 'Susanna', temporali e fulmini come d'estate

La perturbazione è passata sulla Svizzera sradicando alberi e provocando inondazioni; caduti martedì fino a mille fulmini, fatto raro per febbraio

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 febbraio 2016 - 21:44

Alberi abbattuti dalla forza del vento. Le immagini [cfr. video] sono state girate a Berlingen, nel canton Turgovia, ma episodi del genere si sono verificati in diversi cantoni dell'Altipiano e nella Svizzera centrale.

Nel canton Berna polizia e pompieri hanno ricevuto un'ottantina di chiamate, a Zurigo una quarantina, nel canton Friburgo circa trenta.

La tempesta Susanna non ha causato unicamente lo sradicamento di alberi, ma anche il distacco di tegole dai tetti e allagamenti dovuti alle forti piogge, precipitazioni all'origine anche di alcune panne elettriche.

Nel canton Soletta un fulmine ha provocato l'incendio di una casa, risoltosi con soli danni materiali. Secondo MeteoSvizzera, martedì nel Paese sono caduti fino a mille fulmini, un fatto raro per il mese di febbraio.

I forti venti hanno colpito particolarmente le zone di montagna, con raffiche che a tratti hanno quasi raggiunto i 160 chilometri orari. La tempesta ha costretto diverse stazioni sciistiche a chiudere i battenti o limitare per l'intera giornata l'esercizio.

La situazione è tornata alla normalità nella giornata di mercoledì.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.