Navigation

Syngenta in mano ai cinesi

L'acquisizione del gruppo agrochimico basilese da parte del colosso statale cinese, ha ricevuto il via libera dall'agenzia governativa statunitense

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2016 - 12:49

ChemChina è sempre più vicina all'acquisto di Syngenta: lo hanno comunicato le due imprese in un comunicato congiunto.

L'acquisizione del gruppo agrochimico basilese da parte del colosso statale cinese, ha ricevuto il via libera dall'agenzia governativa statunitense che valuta le implicazioni per la sicurezza nazionale degli investimenti stranieri negli Stati Uniti.

Se l'operazione andrà in porto, la società cinese sarà uno dei principali attori del settore agrochimico mondiale. Con l'acquisizione di Syngenta il settore agricolo potrebbe aprirsi alle coltivazioni transgeniche su larga scala.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.