La televisione svizzera per l’Italia

Swissmedic lancia l’allarme contro la soluzione dimagrante “Lemon Bottle”

scatola e ampolle di lemon bottle, liquido giallo iniettabile
Promette effetti miracolosi, ma secondo Swissmedic è pericoloso per la salute. swissmedic.ch

L'autorità svizzera di omologazione e controllo dei medicamenti e dei dispositivi medici ha lanciato martedì un avvertimento contro "Lemon Bottle", una soluzione dimagrante iniettabile promossa sui social network.

Sui social Lemon Bottle promette un dimagrimento rapido e facile, ma il farmaco, che non ha effetti medici scientificamente provati, non ha ottenuto l’autorizzazione all’immissione in commercio in Svizzera, avvisa Swissmedic. Ciò significa che non può essere commercializzato e non deve essere utilizzato, afferma l’autorità di omologazione e controllo dei medicamenti e dei dispositivi medici in un comunicato stampaCollegamento esterno. “Lemon Bottle” rappresenta “un potenziale rischio per la salute”, prosegue la nota.

+ Nel Paese dei farmaci stanno finendo le medicine

“Lemon Bottle” viene qualificata come un medicinale a causa della sua composizione e della modalità di somministrazione per iniezione sottocutanea. Il prodotto è promosso sui social network e su Internet per i suoi effetti sulla riduzione dei depositi di grasso sul viso e su alcune parti del corpo.

Composizione casuale

Swissmedic ha analizzato campioni di questa sostanza provenienti da diverse fonti, riscontrando che le dichiarazioni degli ingredienti variavano notevolmente da un campione all’altro ed erano fuorvianti.

Sulla confezione si legge che il preparato contiene principalmente bromelina, lecitina e riboflavina, oltre a una serie di ingredienti naturali. Tuttavia, quando Swissmedic ha effettuato dei test, ha scoperto che la composizione non corrispondeva a quanto dichiarato, e in alcuni casi i campioni non contenevano nessuno degli ingredienti indicati sulla confezione.

Poiché la qualità degli ingredienti del preparato non è controllata, l’uso di “Lemon Bottle” può comportare rischi per la salute, avverte Swissmedic, che ricorda che qualsiasi prodotto iniettabile sotto la pelle rientra nella categoria dei medicinali soggetti ad autorizzazione e non può essere commercializzato come prodotto cosmetico.

Altri sviluppi

Attualità

Il monte Fuji e in primo piano il supermercato della catena nipponica.

Altri sviluppi

Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero

Questo contenuto è stato pubblicato al Una cittadina presa d'assalto per la sua vista sul Monte Fuji non ha optato per una tassa ma a pensato a qualcosa di parecchio diverso.

Di più Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero
Un'immagine virtuale di un robot.

Altri sviluppi

Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio dell'Unione europea ha dato il via libera all'AI Act, ovvero alla legge europea sull'intelligenza artificiale che disciplina lo sviluppo, l'immissione sul mercato e l'uso dei sistemi di intelligenza artificiale nell'UE

Di più Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale
L'aula della CEDU.

Altri sviluppi

La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati, non vi è motivo di dare seguito alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'Uomo contro la Svizzera per violazione dei diritti umani in ambito ambientale.

Di più La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU
L'etichetta colorata di Nutri-Score.

Altri sviluppi

Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score

Questo contenuto è stato pubblicato al La decisione del numero uno svizzero del commercio al dettaglio è stata fortemente criticata dalla Fondazione per la protezione dei consumatori.

Di più Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score
Il premier Benjamin Netanyahu (sinistra) e il ministro della difesa Yoav Gallant.

Altri sviluppi

Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

Questo contenuto è stato pubblicato al Tutti i partiti israeliani difendono il premier Netanyahu e il ministro della difesa Gallant, accusati di crimini di guerra e contro l’umanità dal procuratore capo della Corte penale internazionale dell'Aia.

Di più Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia
Manifestazioni contro Netanyahu.

Altri sviluppi

Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas

Questo contenuto è stato pubblicato al Mandati di arresto nei confronti del premier israeliano Benjamin Netanyahu e il suo ministro della Difesa Yoav Gallant come anche del leader di Hamas Yahya Sinwar per "crimini di guerra e crimini contro l'umanità".

Di più Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR