La televisione svizzera per l’Italia

Swisscom vuole raccogliere 50 miliardi di franchi per le start-up

christoph aeschlimann
Christoph Aeschlimann è alla testa di Swisscom da poco più di un anno. © Keystone / Ennio Leanza

L'operatore di telecomunicazioni Swisscom intende lanciare nei prossimi mesi un'iniziativa per raccogliere 50 miliardi di franchi svizzeri entro il 2030 e creare 100'000 posti di lavoro nel settore tecnologico nella Confederazione.

“Idealmente, dovremmo far nascere delle aziende equivalenti a Nestlé nel settore dell’informatica”, afferma in un’intervista al quotidiano Le Temps l’amministratore delegato di Swisscom, Christoph Aeschlimann.

L’obiettivo di Swisscom è di “investire in start-up legate al mondo della ricerca, che possano poi sviluppare un lato commerciale”. Dalla tecnologia digitale all’intelligenza artificiale, passando dall’energia solare alla depurazione delle acque: i campi in cui l’azienda di telecomunicazioni controllata dalla Confederazione intende investire sono diversi.

Questa ambizione “faraonica” – spiega Aeschlimann – consiste nell'”incoraggiare l’impegno degli investitori istituzionali svizzeri, come i fondi pensione, i gestori patrimoniali e le grandi imprese”, mentre attualmente oltre l’80% dei fondi destinati alle start-up proviene da investitori di origine straniera.

Il Paese ha “circa 2’500 start-up che impiegano 30’000 persone in Svizzera e che hanno un valore di oltre 70 miliardi di franchi. Esse sono finanziate da capitale di rischio per un importo medio di 2,5 miliardi di franchi all’anno”. Swisscom spera di “raddoppiare questo importo portandolo a 5 miliardi all’anno, ossia 50 miliardi in dieci anni entro il 2030”.

Il numero uno delle telecomunicazioni svizzere vuole creare una fondazione. “Diverse società dello Swiss Market Index [l’indice borsistico che raggruppa le 20 società svizzere più importanti, ndr] hanno già accettato di unirsi a noi”, ha dichiarato il CEO, che vuole anche attirare “piccole e medie imprese, persone facoltose, banche e attori governativi”. La quota per far parte della fondazione è di un milione di franchi svizzeri. Si cercano tra i quindici e i venti membri.

“Swisscom, dal canto suo, ha investito denaro proprio in una quarantina di start-up svizzere, che hanno creato più di 2’500 posti di lavoro ad alto valore aggiunto nel settore dell’alta tecnologia, la maggior parte dei quali in collaborazione diretta con i laboratori di ricerca accademici”, ha spiegato colui che è alla testa di Swisscom da giugno 2022.

Attualità

Soccorritori a bordo del fiume dove sono scomparsi i due bus.

Altri sviluppi

Due bus travolti da una frana in Nepal, 66 persone disperse

Questo contenuto è stato pubblicato al Due autobus su cui viaggiavano 24 e 42 persone sono improvvisamente stati travolti da una frana e sono precipitati in un fiume. L’incidente è avvenuto venerdì a Simaltal, a circa 120 chilometri a ovest della capitale del Nepal, Kathmandu.

Di più Due bus travolti da una frana in Nepal, 66 persone disperse
L'impalcatura crollata.

Altri sviluppi

Crolla un’impalcatura a Prilly vicino a Losanna, morte tre persone

Questo contenuto è stato pubblicato al Due persone sono morte venerdì mattina nel crollo di un'impalcatura a Prilly, ad ovest di Losanna. Quattro persone sono rimaste gravemente ferite e altre cinque hanno riportato lesioni minori.

Di più Crolla un’impalcatura a Prilly vicino a Losanna, morte tre persone
Una vettura della polizia di San Gallo.

Altri sviluppi

Un uomo ferisce con un machete cinque persone a San Gallo

Questo contenuto è stato pubblicato al Un uomo di 34 anni ha ferito ieri sera con un machete cinque persone, alcune delle quali gravemente, all'interno e all'esterno di un condominio di San Gallo.

Di più Un uomo ferisce con un machete cinque persone a San Gallo
Il learning center del politecnico federale di Losanna.

Altri sviluppi

Le rette dei politecnici federali triplicheranno per gli stranieri

Questo contenuto è stato pubblicato al Per gli studenti stranieri frequentare i politecnici di Losanna e Zurigo sarà decisamente più caro. Il Consiglio dei Politecnici federali (PF) in accordo con il Parlamento vuole triplicare le tasse di iscrizione.

Di più Le rette dei politecnici federali triplicheranno per gli stranieri
Giorgio Armani.

Altri sviluppi

I novant’anni dello stilista Giorgio Armani

Questo contenuto è stato pubblicato al Nato a a Piacenza nel 1934, Armani è a capo di un gruppo fieramente indipendente, simbolo del made in Italy. Lo stilista italiano è ancora deciso a rimanere alla guida del gruppo, sebbene il momento di lasciare le redini si avvicina sempre di più.

Di più I novant’anni dello stilista Giorgio Armani
Case distrutte in Val Bavona.

Altri sviluppi

Danni per maltempo stimati fino a 200 milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il maltempo che da metà giugno a inizio luglio si è abbattuto sulla Svizzera, in particolare sul Ticino e il Vallese, ha causato danni assicurati per un totale di 160-200 milioni di franchi.

Di più Danni per maltempo stimati fino a 200 milioni
Tutti gli invitati al vertice della Nato davanti alla Casa Bianca per la foto di rito.

Altri sviluppi

Dalla Nato 40 miliardi di euro in aiuti militari all’Ucraina

Questo contenuto è stato pubblicato al I Paesi della Nato si sono impegnati a dare all'Ucraina almeno 40 miliardi di euro in aiuti militari "entro il prossimo anno" per sostenerla nella guerra contro la Russia.

Di più Dalla Nato 40 miliardi di euro in aiuti militari all’Ucraina
Il ponte distrutto dal maltempo vicino a Cevio in Vallemaggia.

Altri sviluppi

La strategia per meglio allertare la popolazione passa dal telefonino

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha presentato la sua nuova strategia per informare meglio la popolazione in caso di pericolo. Oltre ai tradizionali allarmi diffusi via app, radio o tramite sirene, in futuro verrà introdotto un nuovo sistema di allerta.

Di più La strategia per meglio allertare la popolazione passa dal telefonino

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR