Navigation

Svizzeri sempre più generosi

Il 70 per cento delle famiglie sostiene organizzazioni umanitarie e il 2015 sarà un anno record per le donazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 dicembre 2015 - 21:06

Gli svizzeri non mettono i soldi soltanto nelle banche, come potrebbe pensare qualcuno. Quest'anno infatti sarà superato il record del 2014 di 1'700'000'000 franchi versati in beneficenza. A trainare le donazioni hanno sicuramente contribuito tragici eventi, come il terremoto in Nepal e la crisi umanitaria provocata dal conflitto siriano.

Ma indipendentemente dai disastri contingenti, il 70 per cento delle famiglie elvetiche sostiene con contributi regolari le 3'000 associazioni benefiche attive nel paese. E in genere preferiscono finanziare poche organizzazioni conosciute, come Caritas, Croce Rossa, Unicef e gruppi locali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.