Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Svizzera, calo record dei furti con scasso

Nel 2015, se ne sono registrati quasi il 20% in meno del 2014; sono però cresciuti i reati violenti e le infrazioni alle leggi su stupefacenti e stranieri

In Svizzera, nel 2015, c'è stata una forte diminuzione dei furti con scasso. I reati di questo tipo sono calati di quasi il 20%, un record. Sono però cresciuti i reati violenti, come pure le infrazioni alla legge sugli stupefacenti e a quella sugli stranieri.

Si tratta del numero più basso degli ultimi anni: 42'416. Sono i furti con scasso compiuti nel 2015 in Svizzera, quasi 10 mila in meno rispetto all'anno precedente. Un record positivo, che emerge dalle cifre pubblicate lunedì dall'Ufficio federale di statistica.

Sono calati anche i furti con scasso commessi da criminali che arrivano dall'estero, di solito in banda. Qui la diminuzione è stata dell'11%.

La città di Neuchâtel è quella più colpita dai furti, seguita da Ginevra e Losanna, mentre Lugano e Sciaffusa risultano le più sicure. La statistiche comprendono però solo le città con più di 30 mila abitanti.

Notizie negative arrivano invece sul fronte dei reati violenti e delle minacce contro i funzionari, aumentati di quasi il 10%. Gli omicidi sono saliti da 41 a 57, in gran parte avvenuti in ambito familiare.

L'anno scorso, poi, si sono registrati più reati per droga, con un balzo dei casi di contrabbando, e più infrazioni alla legge sugli stranieri. Con una crescita in particolare delle entrate illegali.

Friburgo, con il tasso più alto di reati violenti, è risultata la città più pericolosa del paese. La più sicura, nel 2015, è stata invece Köniz.

×