Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Svizzera, 4000 rifugiati spariti da gennaio



Oltre 4'000 profughi si sono eclissati nei primi mesi dell'anno

Oltre 4'000 profughi si sono eclissati nei primi mesi dell'anno

(keystone)

Aumenta il fenomeno dei richiedenti l'asilo che fanno perdere le loro tracce, di solito perché prossimi a un respingimento

La Svizzera, come altri paesi, è confrontata con il fenomeno dei richiedenti l'asilo che "spariscono" senza lasciare traccia: le statistiche rilevano 2'359 casi tra aprile e giugno, 4'000 da inizio anno. La motivazione principale che spinge queste persone a rendersi irreperibili è il respingimento, deciso o in vista, della loro domanda d'asilo.

Secondo dati e studi della Segreteria di Stato della migrazione, i casi in questione non sono più rilevati dalle statistiche e sovente lasciano il territorio elvetico. Una spiegazione risiede nella legislazione sull'asilo diventata più restrittiva. I candidati sanno molto prima quante sono le loro possibilità di ottenere il permesso; nei casi in cui si va verso il rifiuto uno su tre si eclissa.

In generale le domande di richiedenti provenienti dai paesi africani, che hanno poche possibilità di essere accolte, vengono vagliate con la procedura accelerata. E sono proprio questi migranti che spariscono con maggiore frequenza. Nel primo semestre hanno fatto perdere le loro tracce 490 cittadini del Gambia, 357 della Nigeria, 293 algerini e 282 marocchini.

ATS/Swing

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×