Navigation

Svitto vuole l'aliquota unica

Gli analisti: "Il ceto medio dovrà pagare il 20% in più di tasse, ai milionari non si chiede invece un soldo in più"

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 maggio 2016 - 20:59

Un tasso d'imposta unico per preservare l'attrattiva fiscale in Svizzera e a livello internazionale. Svitto, infatti, ha deciso di introdurre un'aliquota unica che finisce col favorire i ricchi e penalizzare il ceto medio. Cuore della riforma è il tasso unico, e dunque l'abolizione della progressione fiscale.

Appianando le aliquote al 5,1 per cento entrerebbero 170 milioni in più, pagati però non dai ricchi, ma dal ceto medio. Una riforma, per quello che viene considerato il paradiso fiscale svizzero, che sta facendo discutere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.