Navigation

Superfranco: "la decisione fu corretta"

Così il presidente della Banca Nazionale Thomas Jordan che difende la decisione del direttorio della BNS che bbandonò un anno fa il tasso di cambio fisso tra franco e euro

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2016 - 20:34

È trascorso un anno da quando - con una decisione storica - la Banca nazionale abbandonava il tasso di cambio minimo a 1 franco e 20 per un euro. La nostra valuta fece immediatamente un balzo raggiungendo la parità con la moneta europea e da allora ha recuperato solo in parte il terreno.

Per questa decisione, negli ultimi mesi, il presidente della Banca nazionale si è trovato nel mirino delle critiche. Nell'intervista realizzata dai colleghi di SRF (televisione svizzera di lingua tedesca), sentiamo quindi la posizione del presidente Thomas Jordan a un anno dall'abbandono della soglia minima di cambio con l'euro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.