La televisione svizzera per l’Italia

Successione Berset, scende in campo anche una donna

Evi Allemann
A 45 anni, Evi Allemann ha già una lunga carriera politica alle spalle. © Keystone / Peter Klaunzer

La consigliere di Stato bernese Evi Allemann va ad aggiungersi ai cinque candidati che si sono annunciati fin qui per la successione in Consiglio federale del socialista Alain Berset.

Non è la prima volta che Allemann tenta di entrare nel Governo federale: si era infatti già detta interessata meno di un anno fa, nel novembre 2022, quando il partito era alla ricerca della persona che sostituisse Simonetta Sommaruga. Il Partito socialista aveva però preferito puntare sulla consigliera agli Stati basilese Eva Herzog e su quella giurassiana Elisabeth Baume-Schneider, poi eletta.

Contenuto esterno

“Il mio cuore e il mio animo dicono sì: sono pronta a contribuire a plasmare la Svizzera di domani”, ha affermato lunedì Evi Allemann davanti ai media. “Sono piena di energia e non ho perso la motivazione”, ha sottolineato, ricordando inoltre la sua esperienza in politica lunga 25 anni, spesso passata in minoranza, e la sua abitudine a dirigere e fungere da leader.

La 45enne siede nell’esecutivo del Canton Berna, dove ricopre la carica di responsabile degli interni e della giustizia, dal giugno 2018. In precedenza, nel 1998, giovanissima, è entrata in Gran Consiglio, rimanendoci fino al 2003. In seguito, è stata consigliera nazionale per quasi 15 anni.

Due bernesi in Governo? Si può

Sollecitata dai media sul fatto che essere donna (ce ne sono tre in Consiglio federale) e bernese (il cantone è già rappresentato dall’esponente dell’Unione democratica di centro Albert Rösti) potrebbe essere uno svantaggio, Allemann non si è detta preoccupata. “Il bilanciamento deve essere non solo fra sessi e cantoni, ma anche fra le regioni intese come città e campagna e su questo c’è ancora potenziale per migliorare”, si è difesa.

Sesto nome

Allemann si unisce a una corsa al post Berset che si sta facendo affollata in seno al Partito socialista. Prima di lei, si sono candidati ufficialmente pure il consigliere agli Stati Daniel Jositsch (Zurigo), i consiglieri nazionali Matthias Aebischer (Berna), Jon Pult (Grigioni) e Roger Nordmann (Vaud), nonché il consigliere di Stato di Basilea-Città Beat Jans.

Una commissione di selezione del Partito socialista valuterà le candidature fino al 4 novembre. Le persone designate si dovranno in seguito presentare al partito e alla popolazione in occasione di quattro audizioni pubbliche. Il 25 novembre verranno poi comunicati i nomi delle persone prescelte. L’elezione da parte dell’Assemblea federale è invece in agenda il prossimo 13 di dicembre.

Attualità

Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca
hollandiahutte

Altri sviluppi

Vallese, due alpinisti morti nella Fischertal

Questo contenuto è stato pubblicato al Ennesima tragedia della montagna: i cadaveri di due alpinisti svizzeri di 35 e 44 anni sono stati rivenuti lunedì tra l’Aletschhorn (4193 metri) e il Dreieckhorn (3811 metri).

Di più Vallese, due alpinisti morti nella Fischertal

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR