Navigation

Stop alla pirateria

La lista dei prodotti che vengono contraffatti nel mondo è sempre più lunga, e genera un mercato miliardario che tocca anche la Svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2014 - 21:56

Vestiti, orologi, medicinali. L'associazione Stop Piracy con la sua nuova campagna vuole motivare i consumatori a riflettere sul fenomeno miliardario delle contraffazioni.

Dalla "A" di autoradio alla "Z" di zainetto. La lista dei prodotti che vengono contraffatti nel mondo è sempre più lunga, e genera un mercato miliardario che tocca anche la Svizzera.

L'associazione di pubblica utilità "Stop alla pirateria" ha lanciato una nuova campagna di sensibilizzazione per ribadire che l'acquisto di prodotti falsificati alimenta la criminalità organizzata. Un messaggio trasmesso con un'azione dimostrativa di forte impatto. Guarda il servizio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.