Navigation

Stop a candidatura svizzera all'UE

tvsvizzera

Dopo il Consiglio Nazionale, anche la seconda camera del parlamento, il Consiglio degli Stati, chiede il ritiro ufficiale della domanda d'adesione

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 giugno 2016 - 21:30

La Svizzera deve ritirare ufficialmente la propria domanda d'adesione all'Unione europea. È la posizione del Consiglio degli Stati che oggi, mercoledì, ha approvato con 27 voti contro 13 una mozione in tal senso del parlamentare Lukas Reimann (UDC/SG).

Essa era già stata adottata lo scorso marzo dal Consiglio nazionale, con una netta maggioranza: 126 voti favorevoli, 46 contrari e 18 astensioni.

La domanda datata 1992 keystone

L'istanza in questione era stata presentata a Bruxelles 24 anni fa, quando l'U.E. era ancora denominata Comunità economica europea (CEE).

RSI/NEWSLink esterno/ATS/ARi

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.