Navigation

Stazioni invernali elvetiche sempre attrattive?

Concorrenza internazionale e congiuntura sfavorevole stanno mettendo a dura prova il settore turistico

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2016 - 12:51

Le Alpi elvetiche, con le loro rinomate stazioni invernali, attirano ogni anno migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Ma mantenersi ai vertici, di fronte all'agguerrita concorrenza internazionale, è complicato.

Per questo fa testo l'esperienza del 1941 quando, in piena Seconda guerra mondiale, la crisi attraversata dal settore divenne oggetto di ricerca scientifica, grazie alla quale vennero poste le basi per il boom dei successivi decenni, durante i quali furono rinnovate e costruite strutture alberghiere e impianti di risalita.

E una sfida analoga si delinea all'orizzonte, considerati i cambiamenti climatici e la congiuntura internazionale che stanno mettendo a dura prova il settore turistico invernale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.