sport Positivo calciatore dello Xamax, campionato a rischio

Giocatori dello Xamax si allenano alla Maladière sotto la guida del nuovo coach Stephane Henchoz

Giocatori dello Xamax si allenano alla Maladière sotto la guida del nuovo coach Stephane Henchoz

Keystone / Peter Klaunzer

La pandemia di coronavirus sta mettendo in crisi il mondo del pallone elvetico.

Il Neuchâtel Xamax ha infatti annunciato che un suo tesserato, di cui non è stata rivelata l'identità, è risultato positivo al tampone dopo l'incontro casalingo di martedì scorso con lo Zurigo, squadra che era stata successivamente messa in quarantena.

I test effettuati in seguito alla scoperta dell'infezione sul difensore Mirlind Kryeziu hanno evidenziato la positività al Sars-cov2 di altri cinque giocatori zurighesi, di tre membri dello staff e del presidente Ancillo Canepa.

I primi accertamenti eseguiti venerdì non avevano rivelato anomalie sui calciatori neocastellani ma ieri è giunta la doccia fredda. In realtà il giocatore del Neuchâtel Xamax in questione non ha giocato né l'incontro incriminato svoltosi alla Maladière, né quello di domenica a Thun.

Ma sulla questione si dovrà ora esprimere l'ufficio del medico cantonale neocastellano che potrebbe mettere in quarantena l'intera squadra. E  si dovrà poi pronunciare la stessa Swiss Football League che aveva già provveduto a modificare il calendario delle restanti partite dello Zurigo.

A questo punto l'ipotesi di una sospensione definitiva del campionato di Super League si fa quindi più che concreta con possibile congelamento della classifica.

Parole chiave