Spedizioni Posta svizzera, volume record di pacchi smistati

Il numero di pacchi smistati dalla Posta svizzera ha raggiunto il culmine nella settimana pre-natalizia, toccando quota 1,4 milioni al giorno.


Dal Black Friday del 23 novembre in poi, i nastri trasportatori dei centri di smistamento della Posta svizzera hanno lavorato a pieno regime, tanto da ottenere cifre da primato. In queste settimane infatti sono state inviate 400 milioni di lettere e sono stati trattati 25 milioni di pacchi, volume che rappresenta un nuovo record, informa giovedì con una nota l'azienda.

Non sono solo i regali a fare numero. Ormai quasi il 10% del commercio al dettaglio si è spostato dai negozi alla rete. E la Posta è riuscita a mantenere la sua posizione: a 14 anni dalla liberalizzazione, detiene infatti ancora l'80% del mercato della distribuzione e tutto si concentra nel periodo prima di Natale.

Se si escludono alcune ore dedicate alla manutenzione, i nastri trasportatori dei tre centri di Frauenfeld (canton Turgovia), Härkingen (Soletta) e Daillens (Vaud) sono stati in funzione 24 ore su 24, prosegue il comunicato. Per rispettare le tempistiche, è stato impiegato tutto il personale disponibile: i dipendenti di questi tre impianti hanno lavorato anche gli ultimi cinque sabati per amministrare la gigantesca mole di pacchi, fa sapere il gigante giallo.

Quotidianamente, i pacchi smistati hanno costantemente superato il milione. Nei giorni più frenetici sono stati recapitati fino a 17 milioni di invii (lettere, pubblicità e giornali). La Posta ricorda che, per poter gestire al meglio questi picchi di carico in un contesto in cui il commercio online è in crescita, è attualmente impegnata a costruire tre nuovi centri regionali nei cantoni Ticino, Grigioni e Vallese.

Parole chiave