Navigation

Sicurezza alimentare al voto

L'iniziativa popolare dell'Unione svizzera dei contadini ha raccolto 150'000 firme

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2014 - 21:18

L'iniziativa popolare "Per la sicurezza alimentare", lanciata dall'Unione svizzera dei contadini (USC), è riuscita in anticipo sui termini imposti dalla legge, che scadevano in agosto.

Un corteo di contadini in arrivo da tutta la Svizzera ha sfilato martedì mattina per le vie di Berna, prima di consegnare 150'000 sottoscrizioni alla Cancelleria federale. Secondo l'USC si tratta della raccolta di firme più rapida degli ultimi 20 anni per un'iniziativa.

Il testo, che sarà sottoposto al voto entro quattro anni, chiede alla Confederazione di rafforzare l'approvvigionamento in derrate alimentari di produzione indigena, sostenibile e diversificata.

ATS/sf

Tutte le notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.