Navigation

Si riducono (ma non troppo) le disparità salariali tra sessi

Il divario delle retribuzioni in Svizzera, secondo l'Ufficio federale di statistica, resta attorno al 20 per cento

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 agosto 2015 - 12:56

In Svizzera, le disparità salariali tra uomo e donna continuano a ridursi, anche se resta un divario che si aggira intorno a un quinto. È quanto emerge dalla rilevazione dell'Ufficio di statistica pubblicata oggi che evidenzia una contrazione delle differenze di stipendio tra i due sessi, passate dal 25% del 2008 al 21,3% del 2012. Restano comunque le diseguaglianze, riconducibili in parte a differenti livelli di formazione, curricula professionali e ruoli gerarchici ma, sottolineano gli analisti, per il 40 per cento dei casi le disparità salariali tra sessi vengono definite "inspiegabili".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.