Navigation

Si parla ancora di amnistia fiscale

Con l'introduzione dello scambio automatico d'informazioni, le autorità fiscali elvetiche potrebbero venire a conoscenza di conti finora non dichiarati di cittadini svizzeri all'estero

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 giugno 2015 - 14:42

Si torna a parlare di un'amnistia fiscale generalizzata in Svizzera. Lo fa dalle colonne dei domenicali la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf, secondo cui l'introduzione dello scambio automatico d'informazioni pone il problema di poter regolarizzare fondi non dichiarati anche di cittadini svizzeri.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?